Strategia energetica 2050 e MoPEC:

Cosa significa questo per voi in qualità di proprietari di casa?

Nell’ambito della Strategia energetica 2050, la Confederazione mira a ridurre il consumo di energia del 42% e il consumo di elettricità del 13% pro capite entro il 2035 rispetto al 2000. Secondo la Costituzione federale, i Cantoni in Svizzera sono responsabili dell’emanazione di norme per gli edifici. Per garantire la massima uniformità possibile di queste disposizioni in tutta la Svizzera, la «Conferenza dei direttori cantonali dell’energia» (EnDK) ha pertanto elaborato un modello di regolamentazione, sintetizzato nel «Modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni» (MoPEC) per la popolazione.

L’anno di costruzione dell’immobile residenziale è decisivo

Nell’ambito della Strategia energetica 2050, i nuovi immobili residenziali dovranno essere, dal 2020, conformi alla classificazione energetica A o B. Gli immobili residenziali del 1993 o precedenti sono prevalentemente inseriti nelle classi dalla E alla G. La sostituzione del generatore di calore di una caldaia a gasolio o a gas esistente in questi edifici residenziali deve quindi essere effettuata secondo le soluzioni standard MoPEC. Come regola generale, per le soluzioni standard la percentuale di energia fossile non deve superare il 90% del fabbisogno.

Proprietari di casa: osservare le norme di legge a partire dal 2020

L’obiettivo fissato dall’EnDK prevede l’entrata in vigore in tutta la Svizzera delle nuove prescrizioni del MoPEC 2014 entro il 2020. Fino a quel momento, in qualità di proprietari di casa potete scegliere liberamente se mantenere il vostro sistema di riscaldamento o ammodernarlo nel modo che si ritiene più opportuno. Anche dopo l’entrata in vigore della revisione della legge sull’energia, nessuno è obbligato a rinnovare subito l’impianto domestico di generazione del calore. Questo perché tutti i requisiti relativi alla generazione di calore di un edificio diventano effettivi solo quando è previsto l’ammodernamento dell’impianto di riscaldamento esistente.

Il MoPEC offre una gamma di possibilità per il risanamento e l’ammodernamento della fornitura di calore della vostra casa. Due strade fondamentalmente diverse portano all’obiettivo: migliorare l’isolamento dell’involucro edilizio, oppure ottimizzare le fonti di calore. L’età e l’isolamento dell’edificio svolgono un ruolo essenziale per determinare la necessità di risanamento. Per questo motivo i Cantoni hanno sviluppato CECE®, una procedura standardizzata per la classificazione degli edifici, simile all’etichetta energetica per gli elettrodomestici.

Il Certificato Energetico Cantonale degli Edifici (CECE®) quale componente della strategia energetica 2050

Il Certificato Energetico Cantonale degli Edifici (CECE®) viene emesso da parte di un esperto CECE® sulla base di un sopralluogo nell’edificio, dei progetti e delle bollette dell’energia. Il Certificato classifica il vostro immobile in termini di fabbisogno energetico per metro quadrato di superficie abitabile.

Gli edifici di nuova costruzione nella maggior parte dei casi rientrano nelle classi di efficienza A e B. Gli edifici realizzati tra il 1993 e oggi si muovono all’interno delle classi A, B, C e D, quindi soddisfano le prescrizioni del MoPEC e non richiedono misure di risanamento obbligatorie.

Tuttavia, il 75% degli immobili residenziali in Svizzera è stato realizzato prima del 1993 e necessita di adeguati interventi di risanamento e ammodernamento. Tali edifici rientrano nelle classi E, F o G e quindi, secondo il MoPEC, sono obbligati alla sostituzione del generatore di calore alla prima occasione di risanamento dell’impianto di riscaldamento.

 

Svariate ed efficaci: le soluzioni standard MoPEC disponibili

 

Soluzione standard 1:

Una caldaia a olio combustibile o a gas abbinata a un impianto solare termico per l’acqua calda.

Soluzione standard 2:

Un generatore di calore a pellet per riscaldamento e acqua calda porta anche una percentuale di energia rinnovabile.

Soluzione standard 3:

Un sistema a pompa di calore funziona tutto l’anno per riscaldamento e acqua calda ed è conforme alle disposizioni del MoPEC.

Soluzione standard 5:

Un allacciamento a una rete di teleriscaldamento con calore residuo o energia rinnovabile.

Soluzione standard 7:

Nell’impianto fotovoltaico viene prodotta corrente elettrica che fa funzionare lo scaldacqua a pompa di calore.

Soluzione standard 10:

Un sistema a pompa di calore copre il carico di base ed è abbinato a una caldaia a olio combustibile o a gas per i picchi di carico.

Soluzione standard 11:

Un impianto di ventilazione residenziale con un grado di rendimento dal recupero di calore almeno del 70%.

*Le soluzioni standard 4, 6, 8 e 9 non sono soluzioni idonee per la sostituzione del generatore di calore, per questo motivo non vengono riportate.

 

 

 

 

 

 

 

Strategia energetica 2050: quattro buoni motivi per ammodernare l’impianto di riscaldamento

1° Il vostro impianto di riscaldamento sarà sostenibile.

Chi migliora l’efficienza energetica della propria abitazione contribuisce in modo significativo all’obiettivo della Strategia energetica svizzera per il 2050: i sistemi di riscaldamento che utilizzano energie rinnovabili sono la strada economicamente più vantaggiosa verso un futuro sostenibile.

2° Il vostro impianto di riscaldamento sarà efficiente.

Sviluppare sistemi di riscaldamento ad altissima efficienza è la nostra competenza. Consideriamo la casa nel suo complesso e realizziamo un sistema di riscaldamento individuale che sfrutti al meglio le fonti energetiche di vostra scelta.

3° Il vostro impianto di riscaldamento sarà a basso costo.

L’ammodernamento di un impianto di riscaldamento comporta investimenti, che si recuperano però rapidamente: l’aumento dell’efficienza riduce il vostro fabbisogno energetico complessivo nel lungo termine. Inoltre, la Confederazione e i Cantoni offrono incentivi economici per la produzione ecologica di calore e gli interventi di isolamento.

4° Il vostro impianto di riscaldamento sarà conforme alla legge.

Dal 2020, il 75% degli immobili in Svizzera non sarà più conforme al MoPEC! Verificate già oggi con quali semplici investimenti potete adattare il vostro impianto di riscaldamento alle nuove leggi, mantenendo o aumentando così il valore di mercato della vostra casa.

Quale soluzione richiede il vostro immobile residenziale? Scopritelo subito!

Rispondete ad alcune domande e la nostra guida MoPEC vi dirà quale soluzione standard è quella giusta per voi.